...

Avere successo come programmatore: 6 modi per non esserlo

Manuel Braghin - Avere successo come programmatore

Avere successo come programmatore: 6 modi per non esserlo

Ricordo che quando iniziai a prender in seria considerazione il fatto di fare della programmazione la mia carriera professionale, mi sorse inevitabilmente questa domanda:

“Come faccio a sapere se avrò successo come programmatore?”.

Che tu abbia una formazione in informatica oppure no, penso che questa sia una domanda che prima o poi ti farai se intendi fare carriera come programmatore.

È un po’ come voler fare l’attore e chiedersi se si è bravi a recitare.
Nella mia carriera ho avuto la possibilità di vedere a partecipare alla formazione di molti programmatori alla loro prima esperienza.

La buona notizia è che raramente ho trovato qualcuno che non riuscisse ad imparare a programmare. Lo vedo come un’abilità umana di base, proprio come leggere, scrivere ed imparare la matematica.

Chiunque può farlo, fa parte delle nostre capacità umane. L’unica differenza è che deve essere appresa.

Tra la mia esperienza e quella che ho visto in alcuni programmatori, posso facilmente distinguere quelle che sono le sfide più comuni che si devono sconfiggere se si vuole raggiungere il proprio successo da programmatore.

Per cui leggi questo elenco e se ti riconosci, ti posso assicurare che avrai più di qualche sfida da affrontare nell’arte della programmazione e che probabilmente dovresti trovare qualcos’altro da fare con il tuo tempo.

Ma, se sei ancora impegnato nel tuo obiettivo di diventare uno programmatore, puoi facilmente affrontare questi problemi e cambiare. Bisogna volerlo – easy.

Perché chiunque può imparare a programmare con il giusto tempo e fatica.

Il seguente elenco ti aiuterà a sapere se ti può piacere la programmazione e cosa puoi fare se vuoi cambiare la tua carriera lavorativa.

1# Mancanza di curiosità

Se ti manca la curiosità per i computer o per come funziona la tecnologia, non avrai successo come programmatore.

Un requisito fondamentale per l’apprendimento è un interesse attivo per ciò che vuoi imparare. Non possedere una mente curiosa riguardo la tecnologia, non ti permette di avere l’energia necessaria a perseverare nell’apprendimento della conoscenza ampia e profonda richiesta per aver successo come programmatore.

Al contrario, il mondo della tecnologia è come un enorme oceano di opportunità interessanti, idee interconnesse e possibilità che possono stimolare l’immaginazione. Ci vuole una motivazione interna intrinseca per volersi immergersi e scoprire tutto ciò che è possibile.

Trova la tua curiosità e chiediti se la programmazione ti interessa davvero.

Se la tua risposta onesta è che non è così, vai ad occuparti di qualcosa che ti possa interessare. Risparmia tempo ed energie – fallo per te. Ma se la tua risposta è “Sì”, spingiti a trovare qualcosa di nuovo che non hai mai notato prima, riconosci il vasto oceano e tuffati un più in profondità.

2# Mancanza di autonomia e intraprendenza

Se non sviluppi la capacità di risolvere i problemi per te stesso, è molto difficile che tu abbia successo come programmatore.

Senza dubbio, per essere uno sviluppatore di successo, devi avere fiducia nella tua propria capacità di apprendimento. Ci tengo a dire che è in realtà un’abilità fondamentale quanto vitale.

Sta a noi trovare le informazioni e l’aiuto di cui abbiamo bisogno per imparare ciò che è importante per noi stessi.

Nel mondo dello sviluppo, tutte le informazioni di cui hai bisogno si trovano in quel luogo magico chiamato internet. Questa enorme biblioteca ha una porta enorme: Google.

Imparare che puoi semplicemente digitare quello che vuoi in Google e ottenere le informazioni di cui hai bisogno è il primo ostacolo da attraversare quando vuoi apprendere le competenze necessarie per essere padrone della tecnologia.

Oltre ad essere un buon googler, tutti i linguaggi di programmazione hanno documentazione ed esempi che sono molto chiari su come funziona il linguaggio.

È come usare un dizionario: quando vedi una parola che non riconosci, la cerchi. Il modo più rapido e affidabile per sviluppare le tue abilità come programmatore è semplicemente leggere la documentazione.
È tutto lì, letteralmente.

Usa le risorse e quando hai una domanda, sforzati di cercarla su Google prima di chiedere a qualcun altro la risposta e controlla la documentazione.

Risparmia il tempo degli altri e chiedi supporto solo se davvero non sei riuscito a trovare la risposta di cui hai bisogno.

3# Mancanza di ostinazione di fronte ad un problema

Se ti arrendi facilmente davanti ai problemi, non avrai successo come programmatore.

L’essenza della programmazione sta proprio nel risolvere i problemi trasformandoli in sfide.

Questo è il motivo per cui i computer sono stati inventati!
Ogni volta che inizi a lavorare su un programma, incontrerai tutta una serie di problemi. Ed una volta risolto un problema, c’è quasi sempre un altro problema da risolvere.

Stai facendo progressi, ma ci sono sempre nuovi problemi da affrontare.
Affrontare quella pila di problemi può essere scoraggiante e demotivante.

Se ritieni che le cose dovrebbero “semplicemente funzionare”, non avrai l’energia per persistere e ti bloccherei emotivamente.

Ogni sfida che affronti e superi ti offre una comprensione più profonda e una migliore capacità ad affrontare le prossime sfide.

4# Nessuna sensazione di successo nel superare un problema

Se non provi un senso di eccitazione e realizzazione dopo aver risolto un problema, non avrai successo come programmatore.

In opposizione al precedente problema di arrendersi troppo facilmente c’è la mancanza di “gioia” dopo aver risolto con successo un problema.

Quando la correzione di bug e problemi diventa un tapis roulant che sembra non finire mai, perdi il contatto con l’eccitazione che arriva nel superare un problema.

In realtà c’è un colpo di dopamina che ti pervade il corpo e l’anima quando superi un problema, ti consiglio di provare questa sensazione.

C’è una buona sensazione che deriva dal persistere attraverso una sfida e infine riuscire a vincerla. Ma se hai perso la capacità di provare quei sentimenti, o non ti sei mai veramente preoccupato in primo luogo, non sarai in grado di provare la gioia che proviene dalla programmazione.

Se vedi la programmazione come una mossa in cui vuoi solo ottenere un risultato il più facilmente possibile, non sarai mai veramente un programmatore di successo.

Festeggia le tue vittorie: ogni volta che risolvi un problema con cui hai lottato, non importa quanto piccolo, sii sempre orgoglioso del tuo risultato.
Fai una pausa e congratulati con te stesso per un lavoro ben fatto.

5# Impaziente ad apprendere

Se sei impaziente di apprendere e ti aspetti di padroneggiare tutto in modo rapido e senza sforzo, non avrai successo come programmatore.

Come esseri umani siamo creature limitate.

Il mondo della tecnologia è come un vasto oceano, non avrai tempo di esplorarlo tutto in una vita e così non arriverai mai a un punto in cui sei un maestro con nient’altro da apprendere.

Non farti sopraffare dalla pressione di dover recuperare o di imparare più cose contemporaneamente. Accetta di conoscere quello che sai già e procedi a passi lenti ma sicuri, altrimenti rischi di perderti come se non stessi andando da nessuna parte e ti arrederai.

Per cui goditi il ​​viaggio di apprendimento, fallo per se stesso. Quando risolverai il prossimo problema sii orgoglioso di te stesso e riconosci a te stesso il merito di aver fatto un altro passo verso il successo.

Riconosci i tuoi progressi: c’è molto da imparare ed il viaggio della programmazione non finisce mai.

La conoscenza è cumulativa, quindi confida nel fatto che ogni sforzo che fai nel tuo apprendimento creerà una solida base di conoscenza per ovunque ti porti la tua carriera.

6# Annoiarsi o essere stanco di pensare

Se sei pigro nel tuo pensiero, non avrai successo nella programmazione.

La programmazione è un’attività di pensiero. Come umani siamo davvero bravi a pensare, ma la realtà è che anche se passiamo naturalmente tutto il giorno a farlo, siamo pigri nel nostro modo di pensare.

La capacità di mantenere uno sforzo concentrato e mirato su un singolo problema per un periodo di tempo è difficile se non ci si è allenati a farlo.

I sintomi di questo includono lo sguardo fisso sullo schermo, la procrastinazione su un problema, il passaggio tra le schede del browser e la scansione disperata su StackOverflow per “una risposta sicura”.

Questi sono segni di una tua temporanea limitazione mentale e devi trovare una via d’uscita.

Durante la programmazione, ti stanchi e il pensiero brucia letteralmente l’energia fisica proprio come fare attività fisica. Quando non sei abituato a esercitare l’energia mentale necessaria, può venirti difficile rimanere concentrato.

E’ come andare in palestra, più lo fai, più forte diventerai.

Confida nel fatto che il tuo cervello sia come un muscolo – mentre lo usi, migliora e diventa più efficiente nel suo modo di pensare.

Le mie conclusioni

Questi sono, secondo me, i 6 modi che prima o poi incontrerai nella tua carriera da programmatore. Per cui spera di incontrarli quanto prima perché da essi potrai formarti e crescere a livello professionale oppure ti faranno capire che il mondo della programmazione non fa per te.

Oltre a questi, aspettati di trovare altre mille e più sfide davanti al tuo percorso. Vuol dire che non si può raggiungere il proprio successo come programmare?

Sai cos’è il successo (e quindi anche nella programmazione) per me: è essere felici di come si sta conducendo la propria vita (professionale) nonostante le varie sfide che possiamo trovare davanti a noi. E’ crearsi la possibilità di progettare la propria vita come meglio si crede.

E’ quando programmando te stesso ed il tuo ambiente che trasformi la tua visione in realtà.

E’ molto importante avere la consapevolezza di dove ci si trova e di prende decisioni, sapendo definire obiettivi mirati e giusti. Perché se c’è una strategia e se le scelte quotidiane sono fatte con una visione finale, la realizzazione dei propri obiettivi è possibile.

Ecco perché ho voluto creare il corso “Starter Pack Code“. Non è solamente un corso – è un’esperienza che ti permetterà di vedere il mondo con occhi nuovi e di trasformare quelle che le persone comuni chiamano “Problemi” in “Sfide”.